PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sogno di primavera

Se i miei sogni valessero quanto l'oro sarei miliardaria a quest'ora!

E allora portami con te viaggiatore della notte,
voglio ballare sotto le stelle
una lenta melodia,
e in quest'incantevole notte stellata penseremo a tutte le passioni consumate nel mondo in quel prezioso istante.

Darò nomi e storie a tutti i miei personaggi immaginari,
e le sussurrerò ai bambini di ogni razza,
prima che il pregiudizio s'impadronisca di loro,
prima che la politica, la storia e la religione possa dividerli.

Racconterò così tante storie
che non si stancheranno mai di ascoltare.
Sogneranno ad occhi aperti
deserti dorati, oceani blu, indiani sioux con i loro cavalli,
animali liberi nelle loro terre.

Gli harem non avranno confini e neppure le terre,
e le mamme saranno così belle da guardare,
senza veli e impalcature di plastica.

E con le mani potremmo disegnare insieme
i nostri volti,
con un pugno di ogni terra
riusciremo a mescolare tutti i colori,
e la guerra e l'ignoranza perderanno valore.

Fammi fare un bel caschè damerino di corte
coi baffi all'insù,
voglio guardare il cielo sostenuta dalle tue braccia vigorose,
e credere che la mia utopia non sia un lussurioso peccato,
avanzo di adolescenza, o il pus del dente del giudizio,
ma una futura realtà!

Emancipiamoci, solo noi stessi possiamo liberarci dalla schivitù mentale!

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Aedo il 15/04/2010 23:51
    Veramente bello il tuo viaggio, costellato dal desiderio di liberare tutta l'energia interiore e di incamminarti con chi è in grado di carpire i segreti del tuo essere. Bravissima!
    Ignazio
  • denny red. il 15/04/2010 03:10
    piaciuta! brava!! ben scritta!!
  • Mad Basses il 13/04/2010 03:15
    Carina, ben scritta e piena di significato... come sarebbe il mondo senza pregiudizi, divisioni e odii che duranno centinaia di anni? Come sarebbe il mondo se fin da bambini imparassimo a non avere paura di ciò che è diverso, ma a conoscerlo ed apprezzarlo?... UTOPIE... Cmq brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0