username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dischiusi i tuoi occhi ancora

Sopra un'altalena
tenuta da funi
appese al cielo,
il tuo corpo leggero
danzava, privo
di forza gravitazionale,
mi chiedevi: sospingimi
fino al punto più alto,
voglio raggiungere
quella nuvola rosa.
Ti sospinsi...
e ti sospinsi ancora,
finché una luce nuova
ti pervase il volto.
La luce del mattino,
cancellò l'ovattato mondo
della notte e vidi i tuoi occhi
dischiusi ancora.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • tania rybak il 17/04/2010 16:10
    molto tenera e dolce, ma sei un maestro in questo, bravo
  • Dolce Sorriso il 13/04/2010 14:16
    scorrevole e dolce poesia...
  • loretta margherita citarei il 13/04/2010 05:39
    romanticissima, dolce poesia
  • denny red. il 13/04/2010 03:21
    leggera, tenera, poesia, bravo!! fabio, molto piaciuta!!
  • Salvatore Ferranti il 12/04/2010 20:36
    una poesia straordinaria, non c'è che dire... applausoni Fabio, sei grande
  • B. S. il 12/04/2010 18:12
    Un'altra delle tue dolcissime poesie.
    Un bacio.
  • Anonimo il 12/04/2010 17:07
    Bella dedica, come sempre sai leggere l'anima delle persone... sarà felice di leggerti!!
    Bellissimi versi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0