PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L' Esser meo

Ch'i' ora
sum
che morto
appareo
senza Calliope
e l0 Estro meo?

'na foja
senza vene
e senza linfa,
luntana
purtata
da uno rigolo
levis
de aqua marcia.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 13/04/2010 05:57
    ottima bei versi complimenti
  • Adamo Musella il 12/04/2010 23:27
    Il poeta canta una foglia senza vene, il lettore la segue aspettando che il sogno continui. ma che bravo Don. ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 12/04/2010 15:00
    Bellissima Don... Estro... d'Io...

    senza il mito... e la leggenda... siamo diventati.. pannelli (Paolo.. magari) pubblicitari...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0