username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Incantesimo d' Inverno

Respiro è primavera
nel tiepido febbraio
fra i teneri colori
del carnevale gaio.
Respiro la bellezza
di un sole ancora mite
che strappa in veli il cielo
illuminando nubi grigie.
Mi cullo fra gli odori
dell'assopita campagna
in gocce di cristallo
sui vetri la speranza.
Bramo e ancora attendo
di fiori l'esplosione
di marzo malavvezzo
sorrisi ed acquazzoni.
Respiro è primavera
e questo mi conforta
che bussino gioiosi
gli elfi alla mia porta,
per dirmi piano piano
con parole di rugiada
d'Aprile avrai il profumo
all'angolo di strada.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Sergio Fravolini il 14/08/2010 11:58
    È un'opera che colpisce. Brava.

    Sergio
  • Salvatore Ferranti il 14/04/2010 11:44
    mi sono perso nel paesaggio di questa poesia che per me è stata come un viaggio... un meraviglioso viaggio...
    applausi, mi è molto piaciuta
  • Adamo Musella il 13/04/2010 20:36
    La magia percepita nell'aria si concretizza con parole scritte suggerite dai suoi ambasciatori preferiti, gli elfi. che bella questa poesia Hila. baci

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0