username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quando

Quando canto di madre
ride su una culla
io scrivo.
Quando urlo di madre
geme su una bara
io scrivo.
Quando fremito di foresta
offre silenzio sonoro
io scrivo.
Quando gemito di foresta
piange schianto dei suoi figli
io scrivo.
Quando nel sole
sfrecciano liberi gli uccelli
io scrivo.
Quando infame sparo di cacciatore
li uccide per vile divertimento
io scrivo.
Quando i fiori colorati
mostrano la loro bellezza
a sguardi indifferenti
io scrivo.
Quando il tuo giovane sguardo,
limpido di luce,
incrocia il mio
io sfoglio il libro di mia vita
e vi scrivo parole
colorate di speranza.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Sideralba x il 16/04/2010 11:11
    Solo alla poesia è dato di destare emozioni e quindi può avere un ruolo salvifico se le emozioni riguardano un contesto sociale e umano. Brava! Questa poesia indirizza l'attenzione su tanti problemi di oggi, di ieri e di sempre e torna in circolarità di sogno a suggestioni liriche. Ciao Sideralba.
  • laura marchetti il 14/04/2010 09:44
    bellissime le tue parole... ed anche i tuoi pensieri che condivido in tutto e per tutto
  • Salvatore Ferranti il 14/04/2010 09:03
    una poesia delicatissima. un canto che non si dimentica. applausi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0