accedi   |   crea nuovo account

I due alberi

Due alberi in dono
fra terra e cielo cresciuti
destinazione diversa,
non fu lontananza
nè smarrimento
ma zolla distinta
spazio ristretto
giardino fiorito.
Alla vista
ben altra apparenza,
tepore di casa
nido di uccelli
notte di luna
giù, per scrutare l'abete.
In alto scoperta
la stessa natura,
l'addobbo del giorno segnato
riflessi cangianti
il mondo che oscilla
separati, vicini,
la mano di uomo
ne fece distanza.
Alto fruscio
bonsai riservato,
di tale particolare scoperta
nè altezza
nè diverso destino
può sottrarne il mistero
rami diversi
medesimo cielo.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aradia Aidara il 15/07/2010 21:38
    Molto bella nei contenuti, così come nella musicalità
  • Anonimo il 04/05/2010 12:12
    5 stelle ed i miei complimenti.
  • Anonimo il 14/04/2010 18:32
    Molto belli questi versi... vedere il mondo da prospettive diverse... e ritrovare sempre lo stesso cielo...
  • Anonimo il 14/04/2010 18:01
    Molto bella ed anche significativa la chiusa!
  • loretta margherita citarei il 14/04/2010 16:45
    versi intensi e bellissimi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0