accedi   |   crea nuovo account

L'indimenticabile destino di un fiume in fiore chi amato Amore

Non puoi pensare
che un fiume
possa non amare
il suo mare

da quando
è nato scorre
verso di Lui

con impeto
di tranquilla
passione

dolce ed irruente
è
il suo fluire

le sue acque
di cristallo
malgrado
il fango raccolto

non possono dimenticare
la loro pura sorgente

L'anima
è
sempre vergine ed immacolata

Non puoi chiedere
ad un pesco
di non colorare di rosa
il cielo azzurro
della sua primavera

di questo Sole

mi voglio
con Te

inebriare

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 16/04/2010 23:32
    I miei complimenti per questa poesia davvero intensa. Bravo.
  • karen tognini il 16/04/2010 21:07
    Scusa... Vi... volevo... dire..."non verde... ma vergine..."

    buona serata...
  • Antonietta Di Costanzo il 16/04/2010 20:53
    hai la profondita delle sorgenti d'acqua pura...
  • karen tognini il 16/04/2010 18:36
    ... L'anima è sempre verde e immacolata...
    Vincenzo...è una poesia di una trasparenza... incredibile...
    brividi... nel leggerti...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0