username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Polvere

Sbatti la porta
Nubi di polvere si innalzano
ora vedo tutti i miei errori
lame che oltrepassando
feriscono il cuore mio.

Che devo fare,
Anima mia?
Io bambina
Tu donna!

Corro via
Voglio correre via
da te, da lui
Sparire
e prevalere.

Condannato è il mio corpo:
Sparirà tra cenere e polvere
Anima mia!
Io bambina!
Tu donna.
Io.
Io mostro incantenato.
Tu libera,
troppo libera per appartenere a me

Ma svelami
che altro mi resta da fare, se non lasciarmi cadere su questa polvere e con te annegare?
O devo forse far finta che tu non esista e portare a testa la maschera dell'orrore?

Solo allora tu sarai libera
e io
con un soffio
mi dissolverò

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Sergio Fravolini il 09/10/2010 08:09
    Noi tutti siamo polvere come la storia di un amore...

    Sergio
  • Federica. il 19/04/2010 14:22
    Grazie mille a tutti! Son lusingata, davvero! Contentissima che piacciano!
  • Salvatore Ferranti il 19/04/2010 11:20
    sei davvero brava lo sai?
    poesia che mi ha emozionato...
    applausi a te...
  • karen tognini il 19/04/2010 09:39
    Complimenti...
    ben scritta... profonda...

    ciao.. karen
  • vincent corbo il 19/04/2010 09:35
    Molto toccante e sofisticata.