username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Arena

Mi hanno trascinato,
in catene,
Mi spostano
su questo carro, sporco che
odora di orina e di morte
Sento le loro risa
mentre io piango, loro
si divertono
Loro pagano un biglietto
per vedermi morire,
io pago un caro prezzo
per farli divertire
La mia vita... scorre come
in un filmato, verdi prati
in cui far correre sogni e speranze
Il cuore mi scoppia in gola,
sento l'urlo della folla
mentre mi spingono in mezzo,
là tra la sabbia
macchiata di sangue
di chi mi ha già preceduto
In un pianto
un'ultima preghiera,
mentre il rosso di quel sangue
diventa rosso di un tramonto,
di un sole che si annega nella sera
Quella ultima corsa, verso quel cielo
macchiato di rosso
Io muoio, questa la sola certezza,
ma con orgoglio, questo è sicuro
con fierezza...
Ma si... facciamoli divertire,
lasciamoli applaudire,
hanno pagato per questo!
Là in mezzo all'arena,
un giovane bello e fiero
che mi aspetta
... lo chiamano torero

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Elena il 01/03/2015 21:59
    No alla violenza sugli animali! Sempre. Il pensiero di un toro!!!
  • Raffaele Arena il 10/10/2011 23:48
    E per fortuna che l'antica arena di Madrid stà cadendo a pezzi. Ecco, uno degli unici casi positivi ai tagli alla cultura a livello europeo, oltre che purtroppo italiano!
  • loretta margherita citarei il 20/04/2010 08:42
    come sempre super
  • denny red. il 20/04/2010 00:59
    Il toro che muore POESIA STUPENDA!!
    il bello che ride UN CAPOLAVORO!
    amato per sempre.. LAURA.. IO ME LA PRENDO
    fiume di sangue nell'umanità. QUESTA POESIA.
  • Elisabetta Fabrini il 19/04/2010 21:59
    io sono stata ad una corrida... una cosa terribile... le tue parole mi hanno ricordato quei momenti.. assurdi... tristi... le persone che urlavano... tutta l'arena contro il toro, finchè non muore... tu cmq sempre eccezionale!!
  • Nicola Lo Conte il 19/04/2010 21:43
    L'essere umano è l'unico ad essere disumano!!!
  • tania rybak il 19/04/2010 16:11
    hai ragione è una bruttissima usanza, violenza sugli animali, assurdo coraggio dei toreri... ma nella vita quante volte succede la stessa cosa, ci sono persone che sbandierano la cultura e si dimenticano dei sentimenti e agli sbandierano la bellezza del corpo e si dimenticano del pudore e dignità, ci vorrebbe una giusta misura in tutto, 5 stelle
  • Anonimo il 19/04/2010 14:52
    La violeza sugli animali.. orribile!! Brava laura
  • Dolce Sorriso il 19/04/2010 13:03
    bellissima questa poesia...
    brava Laura
  • Anonimo il 19/04/2010 11:52
    Un'arena che assomiglia alla vita, non ti pare? La mia cecità è spesso trascinata nell'arena della vita per essere vilipesa... Non è una novità! Hai saputo immedesimarti nello stato d'animo del toro, cercando quelle ragioni che non troverà mai! Brava!!!
  • Anonimo il 19/04/2010 11:41
    Una faccenda di cultura, qualcuno ogni tanto sentenzia...
    solo barbare SOTTOCULTURE io affermo.
    Grandiosa denuncia all'imbecillità Laura, bravissima.
    Ciao, B. Roses.
  • Simone Scienza il 19/04/2010 11:21
    Tra le tradizioni più deficienti che si possano ricordare.

    Agito i pugni come una muleta
    reclamo del toro la giunta vendeta
  • Anonimo il 19/04/2010 10:35
    Bellissima!!! Povera bestia. Come si fa a divertirsi a vedere uno spettacolo del genere?
    Brava Laura!!
  • Salvatore Ferranti il 19/04/2010 10:18
    poesia molto intensa che mi ha molto commosso... odio qualsiasi violenza, soprattutto sugli animali...
    molto bella
    brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0