PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luce di una stella su pagine scritte

Non hai bisogno di cieli
di arie incaute da scuotere
non hai bisogno di servire il tempo
segue inquieto il tempo muti inverni
al vento verdedorato ultimo bagliore
sondando con le dita questa pagina preda bianca
di tutti, vivi il giorno eterno confronto.

Non hai bisogno di pesi annienta
questa felicità che ha un prezzo
più nero dell' inchiostro buio ripiego
non ha altro il Nulla
del piacere promesso il paradiso stesso
non ha che inferni da regalare.

E se le foglie come gli uomini
accendono sulla pelle la paura
che lotta che teme che chiede
di essere come tutti
sulla metà spenta della luna
dietro l' alba, resti un amore mai nato.

E penso, di nuovo
quello che non esisteva esiste
luce di una stella su pagine scritte.

 

l'autore Alessia Amato ha riportato queste note sull'opera

Poesia precedentemente pubblicata con un diverso titolo, cancellata, riscritta... grazie per l' attenzione


0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 15/05/2010 17:18
    Bellissima Alessia... un susseguirsi di bellissime e profonde immagini...
  • tania rybak il 12/05/2010 01:04
    la poesia è luce di una stella su pagine scritte, complimenti
  • Anonimo il 30/04/2010 12:01
    Poesia di notevole intensità. Anche a me piace molto il verso "... sulla metà spenta della luna dietro l'alba, resti un amore mai nato...", i miei complimenti!
  • Anonimo il 30/04/2010 10:52
    ... sulla metà spenta della luna, dietro l'alba, resti un amore mai nato...!!! avrei voluto scriverla io una frase tanto bella.
  • denny red. il 20/04/2010 02:06
    .. vivi il giorno eterno confronto.
    Luce di una stella su pagine scritte.
    bravissima! alessia ottima! poesia.
  • Anonimo il 19/04/2010 10:43
    Molto solenne.
    È proprio una poesia.
    Brava!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0