PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Specchio

Vidi il mare.
Mellifluo Essere.
Interminabile e luttuoso.
Le onde s'elevavano e calavano al passar del vento, come foglie.

Gentile e placido all'apparenza.
Poiché La vera tempesta era dentro, nella voragine.
Arcano il dolore.

Poi vidi me.. al cospetto d'uno specchio:
Diagramma degl'occhi tuoi.

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Sergio Fravolini il 09/10/2010 08:12
    Un amore disperso forse nel mare. Molto espressiva e bella.

    Sergio
  • Federica. il 19/04/2010 20:45
    Ringrazio, belle parole!
  • Free Spirit il 19/04/2010 20:35
    Una tempesta interiore d'arcana origine, ch'affonda le radici nel riflesso di quegl'occhi, mi sembra di intravedere un amore disperso in quel mare placido e luttuoso.
    Anche questa un'altra perla di poesia, intrisa di romanticismo e malinconia
  • Maria Rosa Cugudda il 19/04/2010 19:37
    bella poesia, dà emozioni e coinvilge.
  • Federica. il 19/04/2010 19:05
    Grazie mille^^
  • francesca cuccia il 19/04/2010 19:02
    Bellissimo il concetto, complimenti.
  • Federica. il 19/04/2010 17:48
    Grazie mille! Felice di suscitare bei pensieri!
  • vincent corbo il 19/04/2010 17:46
    Bravissima, scrivi poesie interessantissime.