username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A te donna

Donna incredibile
il tuo avanzare è fiero
ma come libellula sfiori
l'umile terreno.
Voce leggiadra
e tocco delicato
delle tue mani, pallide,
di seta...
ma, quando intorno a te
infuria la bufera,
bagliori di fuoco
nei tuoi occhi di fiera.
Di squame dure
il tuo corpo ricopri
e senza indugio
scendi nell'arena...
Non temi l'Uomo
che ostenta la sua forza!
In te l'ancestrale certezza
di poter ridurre
quell'essere superbo
a cagnolino
che, docile, ti segue.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • francesca cuccia il 05/05/2010 17:00
    Spesso è il contrario, bella poesia complimenti.
  • patrizia chini il 20/04/2010 13:57
    hai ragione Salvatore... io sono una delle eccezioni! Non so se è per mia incapacità od altro... Credo di essere anche in buona compagnia e mi piacerebbe conoscere se in percentuale, siamo di più o di meno delle "Donne" che trascinano l'uomo come un cagnolino!
  • Anonimo il 20/04/2010 12:27
    Nella maggior parte dei casi è così, ma ci sono le dovute eccezioni!
  • Salvatore Ferranti il 20/04/2010 11:52
    molto bella questa tua poesia... brava
  • anna rita pincopallo il 20/04/2010 09:52
    bella 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0