username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ristagno

I ricordi a volte stanno in silenzio,
così il passato perde ogni contorno,
ogni consistenza.

A volte li trovo rinchiusi nel guardaroba
delle iscrizioni immaginarie,
fatte della stessa sostanza dei sogni,
e la mia memoria è avviluppata da un labile sogno.

Così il rigagnolo che scorre ad ingrossare
un più largo fiume si impaluda
e stenta a fluire verso il mare aperto della conoscenza.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Aedo il 20/04/2010 20:27
    Un'analisi introspettiva, mentre i ricordi perdono consistenza... Bella poesia!
    Ignazio
  • laura marchetti il 20/04/2010 15:59
    belle metafore... quando i ricordi si mischiano con i sogni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0