PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando

Quando
La lacrima
Sgorgato scolpisce,
lasciando lambire libero
l'anima
e i solchi dei
giorni, che incessantemente
raschiano il passo ciecamente
o suon
clamore senza
senso la bandiera
cymbalo lontano
e la bocca senza lingua batte il silenzio senza senso.
Dov'è
Il fiore nella mano
Stella del tramonto
Lira del cuore
Fondamento dell'io?
Marte cosi fiero
Si nasconde dalla bianca Venere?
E il chiodo arrossito dalla passione?
Un mero legno?
Portato da
Noi?

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Laura cuoricino il 29/07/2010 22:56
    Particolarmente bella e significativa. Ciao. Cuoricino.
  • Donato Delfin8 il 20/04/2010 20:31
    Bene bene.. qualche dubbio?

    Piacuta
  • loretta margherita citarei il 20/04/2010 19:59
    ottima
  • Anonimo il 20/04/2010 19:39
    Belle domande senza risposta...
    5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0