accedi   |   crea nuovo account

La nostra solitudine

Io non ti conosco,
abbiamo passato quarant'anni di vita
assieme,
abbiamo pianto, sofferto, amato
assieme,
io non ti conosco.
Abbiamo procreato,
abbiamo continuato la nostra razza
assieme,
abbiamo sperato in un futuro migliore,
assieme,
abbiamo visto una nuova generazione
assieme,
ma io non ti conosco;
ti ricordo vergine, mamma, nonna,
ma io non ti conosco.
Ogniuno di noi viaggia
in un pianeta diverso,
comunichiamo per brevi momenti:
a volte intensi
a volte distratti,
ma siamo in effetti
due pianeti diversi,
sempre soli,
amanti solo di noi stessi,
difensori della nostra solitudine.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • vincenzo aruta il 27/05/2011 19:47
    è duro accorgersi di trovarsi su pianeti diversi... il più delle volte lo scopriamo quando ormai è troppo tardi... ma a che serve il rimpianto, se continuiamo a richiuderci nel nostro egoismo?
  • laura marchetti il 21/04/2010 09:28
    siamo un po' tutti così... ma riscoprirsi è sempre una bella cosa, ciò che ci tiene uniti è anche il mistero...