accedi   |   crea nuovo account

Il canto delle balene

Vi siete mai chiesti cosa significa il mio cognome?
Il perché delle mie poesie e
perché amo lasciare dappertutto le mie orme.
Vi svelo un segreto, significa il pescatore,
ma più che pescatore mi sento un pesce fuori d'acqua,
una balena megattera,
una balenotta azzurra,
stordita dal rumore terrestre,
dalle navi che buttano il fango del peccato,
lodando immoralità che io reputo sbagliata.
Mammifera balena, nelle acque limpide
ho partorito i miei figli,
provo il dispiacere e pena nel sapere,
che un giorno dovranno confrontasi
con questa malata società,
che dovranno affacciarsi alla realtà.
Gioco con loro, produco gorgoglii,
insegnando loro l'armonia e bontà.
Quando mi sento stanca faccio gli sbuffi,
perché non sempre è facile educare
i miei pesciolini buffi.
Descrivo gli echi e risucchi del mio passato,
scrivo le canzoni e le dediche
per chi non ho mai visto
e per chi non ha avuto la fortuna d'esser nato.
Emetto i suoni gravi e acuti,
facendo le pause e cercando d'esser muta.
Rimbombo con tutta la forza la mia allegria
e mi faccio trascinare dalla malinconia.
Come una sirena, mi perdo in un canto
misterioso e suggestivo,
facendomi sentire a chi è felice d'essere vivo.
Vi prego, non distruggete la mia voglia
d'essere un delfino...
di aiutare coloro
che affondano negli abissi marini.
Non voglio essere al centro del mirino,
voglio nuotare libera nell'ombra del divino.
Il canto delle balene è ammaliante,
il mio è un sorriso smagliante.
Balene cantano senza le corde vocali,
è un canto del cranio, un canto mentale.
Salvate le balene, sono importanti
per il benessere dei cetacei,
tanto quanto è importante la fede
e la proclamazione della pace.
Una larga coda del mio cuore sbatte sulle onde,
poi si nasconde nelle profondità,
ma chiedo sempre la stessa cosa:
amore e pietà!!!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • tania rybak il 27/04/2010 01:04
    grazie di cuore a tutti quanti, baci...
  • francesca cuccia il 26/04/2010 20:16
    Non posso che dirti, condivido e bravissima ma, ricorda non aver mai paura facciamo tutto quello che si può tutti i giorni, un abbraccio.
  • Nicola Lo Conte il 25/04/2010 18:26
    Un abbraccio ad un cuore come il tuo...
  • Regina Ghiglietti il 24/04/2010 09:54
    Vai ke andiamo Taniaaaaaaa
    spettacolare introspezione di se stessi e cosa si può dirti a parte ke hai ragione...
    nn ti preoccupare x i tuoi figli tu vai avanti ad educarli ks e saranno in grado di affrontare tt il mondo a testa alta tendendo sempre le braccia a ki li offende a ki gli sputa addosso..
    xk è molto difficile xdonare ki ci ha fatto qst torti eppure paradossalmente è qui ke risiede la grande forza dell'uomo...
    ama il prossimo tuo come ami te stesso un concetto semplice e meraviglioso ke la gente tr spesso dimentica...
    xk la verità sec me è ke molte xsone nn amano se stesse e se nn amano se stesse km poxono amare gli altri, gli animali e le piante?
    Un abbraccio forte forte Tania^^
  • denny red. il 24/04/2010 02:00
    un canto d'amore che ci regali sempre!! non ho più parole. tania..
  • Anonimo il 23/04/2010 23:05
    Sapevo che in russo Рыба significa "pesce". Poesia-verità, una confessione in versi. Apprezzata.
  • laura marchetti il 23/04/2010 19:13
    il tuo canto è bellissimo e pieno d'amore, e per una volta definirsi balena non equivale alla mole esteriore... ma a quella interiore. Originale e molto abile a scrivere e a farci vivere emozioni che scaturiscono dalle tue poesie come acqua di sorgente È UN VERO PIACERE LEGGERTI!
  • loretta margherita citarei il 23/04/2010 17:04
    originalissima come sempre scrivi con il cuore in mano
  • Don Pompeo Mongiello il 23/04/2010 17:00
    Poesia scritta con il cuore in mano, da chi ha veri sentimenti e non se ne vergogna. Complimenti!
  • Anonimo il 23/04/2010 16:55
    L'amore nasce sempre da una scelta libera e dal conocere anche il non amore. Accanto a questa profonda realtà umana esiste quell'altra importante della salvezza dei mammiferi acquatici. Molto belli i tuoi pensieri!
  • tania rybak il 23/04/2010 15:57
    grazie amici, grazie di cuore
  • Anonimo il 23/04/2010 15:45
    bella mi e piaciuta ciao
  • Anonimo il 23/04/2010 15:44
    Questa è il verso che chiude la poesia ma apre un mare di sentimenti «ma chiedo sempre la stessa cosa: amore e pietà!!!» Brava, nel tuo stile, anche se lontanissima dal mio, bravissima.
  • Paola B. R. il 23/04/2010 15:27
    Tania è bellissima!!!!
    Il tuo canto è meraviglioso... e con una mamma così
    i tuoi figli sono fortunati!!!!
    Se qualcuno ti affonda, tu riemergi e butta acqua!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0