accedi   |   crea nuovo account

Metronomo

E sento il ritmo
Di questo treno folle
corrermi addosso e farmi ricordare...

... Incroci di stelle spagnole
parabole di profumi all'alba
sorreggermi come mani sull'invisibile
farmi danzare sul verde
dell'aiuola d'un pendolo
come altalena portarmi avanti e indietro
al tuo bacio
al tuo gelo

Ma questo è il prezzo
per questo viaggio intrigante
tra una maniglia e l'altra di porte fatate
nelle sere dalle coltri a ricamo
e gli echi di sirene
solcanti cieli di nuvole inconsce
giardini dall'accogliente abbaglio
dove distesi tra i fiori guardavamo
l'infinito
e un vestibolo di gabbie
dove uccelli del paradiso sospendevano la bellezza...

... Aprivamo lucchetti con l'eccitazione del temporale
che l'incredulità avrebbe scatenato

Se mi dirigo adesso
con la febbrile mansuetudine dell'inconsapevole
verso l'orizzonte dal cosmo incerto
palpitando
devo
tutta la forza del mio sangue ardente
al crine dl cavallo argenteo
ai singoli momenti africani
dove il centro esatto del mondo
vede l'occhio del sè
bere
alla stessa acqua della belva
dedicarle uno sguardo tagliente
e amorevole...
... prima d'abbandonarla
sul ferro esatto
d'una rotaia
e continuare il viaggio
pulsante della corsa
metronomo
dell'anima

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • denny red. il 26/04/2010 01:07
    molto intensa.. ben scritta.
    bravissima!!
  • Sergio Fravolini il 25/04/2010 17:51
    Il treno che corre infinito e poi...

    Sergio
  • loretta margherita citarei il 25/04/2010 17:41
    come sempre sei insuperabile
  • giuliano paolini il 25/04/2010 09:48
    ad un certo momento il facile ed il difficile si avvicinano in un intreccio sempre più inestricabile quel che sa e quel che non sa si guardano e sorridendosi scoprono che non sono soli ma anche lune e pianeti ecco che succede e non puoi più fare nulla

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0