accedi   |   crea nuovo account

Nella memoria

Splendore che profumi di donna che ti accasci
sulle mie narici ed io ipnotizzato
resto in piedi
a guardarti.

Un foular nero attorno al collo
una stupenda bellezza:
occhi neri stranamente malinconici e labbra
piovute dal cielo adagiate su un volto pallido.

In un angolo dei miei pensieri
ripongo volentieri queste scie d'immagini
come tu ora arrivi per rimanere in questi versi.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0