accedi   |   crea nuovo account

Aria

angeli custodi
di questo nostro fare quotidiano
avulso
ingranaggi di questa macchina società
immensa
spesso straripa, inquina, modifica, cancella
le informazioni dell'ego primordiale
angeli custodi
abulici ed impotenti
fra i gas di scarico di bolidi nevrastenici
la moltitudine si contende le poche molecole d'aria
con modica spesa la si acquista in lattina
verde
colore dimenticato, e se esiste è metallizzato
fra teste lucide e camici bianchi
la si ottiene in laboratorio
sintetica ma, aiuta a respirare
vecchi, non si riesce a diventare e
dopo tanto combattere per sopravvivere
consunti e stanchi
ci si fa accompagnare dall'angelo custode
lontano

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 30/04/2010 21:35
    poveri angeli, intossicati con noi... lontano...
    bravo bravo!!
  • Anonimo il 26/04/2010 11:11
    Aria che trattengo solo nei ricordi... quella voglia di respirare a pieni polmoni l'aria fresca, profumata e la vita semplice, buona...
    Bravissimo Ignazio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0