accedi   |   crea nuovo account

Il qualunquista ed il saggio

Sul piedistallo
delle vanità,
tuttologi,
qualunquisti comuni,
proclamano in comizi,
di saper tutto
dell'amore,
dispensando consigli
pratici.
Il saggio,
nel solitario antro,
spende una lacrima
d'umiltà,
si batte il petto
e si rammarica,
accorgendosi
che, pur amando,
nella vita,
della parole Amore,
ha solo scritto
e compreso la prima
lettera: la A.

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Andrea il 17/09/2012 20:40
    bravissima loretta... il saccente contro l'umile Socrate che sa di non sapere!!!
  • Grazia Denaro il 21/01/2012 01:45
    Purtroppo è difficile conoscere tutte le lettere dell'alfabeto in amore, penso che a tutti ne manchino tante, per arrivare al giusto comportamento nell'amore e nella vita. Bella... affilata.
  • tania rybak il 27/04/2010 01:15
    la penso come te, pur amando, tutti giorni credo di non aver dato ancora abbstanza, mi mancano ancora tante lettere, bellissima
  • Cinzia Gargiulo il 26/04/2010 23:18
    Bella riflessione! Molto brava Loretta!
    Un abbraccio...
  • ignazio de michele il 26/04/2010 20:05
    maremma che rasoio. bravissima
  • Anonimo il 26/04/2010 17:41
    E tu sei dalla parte del "saggio"...
    bella riflessione, grazie Lor...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0