PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amica

silente
indulgente
ma mai doma
con guizzi verbali e cerebrali avversa
paiono imperiosi rotear di sciabole
i suoi gesti, il suo sguardo
di mamma, di dolcissima amica
carmi poetici
per incensare il suo esser donna
impalpabili vibrazioni
dispensa il suo ego e
con la seta della pelle sua
vorrei avvolgermi sino al mattino.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Fuvell Altego il 02/05/2010 15:03
    Canto bellissimo in un rotear di sciabole!
  • Dolce Sorriso il 27/04/2010 12:36
    che bella!
    Piaciuta particolarmente
    bravo
  • ignazio de michele il 27/04/2010 07:05
    sentitamente ringrazio per i preziosi commenti
  • denny red. il 27/04/2010 00:32
    bella poesia, ben scritta bei versi.
  • Anonimo il 26/04/2010 22:22
    E non puoi dirle che l'ami, perchè la perderesti... avevo visto giusto!!
    Bella e disperata poesia...
  • Anonimo il 26/04/2010 22:04
    una donna che si doma... nn guizza,
    nn guizza in vibrazioni... ne in pelle di seta...
    BELLISSIMI ED EMOZIONANTI VERSI... FORTUNATA COLEI... SINO AL MATTINO...
    BRAVO!
  • loretta margherita citarei il 26/04/2010 21:44
    versi stupendi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0