PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Aids

Sei nato,
questo ti han regalato
per leggerezza... irresponsabilità.
Adesso tu,
lotti,
cerchi di goderti
quella vita impossibile
da godersi in un lampo...
I tuoi sorrisi
dolci e ingenui
inconsapevoli...
regalano immenso amore
facendo più male al cuore
per la fine... crudele.
Per l'immaturità dell'essere
i tuoi occhi...
nel freddo dell'anima
si abbandonano in un lungo sonno.
Rimane il ricordo doloroso
della tua forza e sorriso.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 27/04/2010 19:35
    Un problema molto serio ed importante su cui, per tanto tempo è stato fatto solo del moralismo emarginando i portatori di AIDS, invece di comprenderli. Ne parlo per esperienza diretta in mezzo a queste persone.
  • laura marchetti il 27/04/2010 19:03
    molto spesso non si pensano alle conseguenze che si provocano su chi non c'entra nulla!!
  • Anonimo il 27/04/2010 13:11
    È vero... chi ci rimette sono sempre gli innocenti!!!!!!!!!!!!!
  • Simone Scienza il 27/04/2010 12:07
    Sono ingiustizie troppo grandi per poter essere rinchiuse nelle parole,
    un insulto alla vita che dovrebbe far urlare il mondo

    Straziante testimonianza