username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Malata di passione

Difetto di femmina?
Malattia della carne?
Sei tu il vento che mi domina,
il peggior cruccio,
che in me trova dimora.
Crudele demonio,
di me ti cibi
e consumi il tuo pasto vorace,
mentre il mio cuore brucia.
Le mie membra fremono
all'amore acerbo che mi circonda:
ma tu non sai aspettare
e turbolento,
e impaziente,
mi spogli di ogni forza,
lasciandomi vulnerabile
tra le braccia di Lui.
Così scopro il mio tenero cuore,
che come sempre
della troppa passione sarà vittima
e trofeo sanguinante.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 27/04/2010 22:03
    Poesia di intensità notevole, passionale! Complimenti Natascia!
  • Anonimo il 27/04/2010 20:38
    Dolce malattia che molti vorrebbero.
    Bella
  • francesca cuccia il 27/04/2010 20:36
    Amore, donarsi dolore, molto bella.
  • loretta margherita citarei il 27/04/2010 20:07
    molto piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0