PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Consapevolezza

Sono un viandante e un valicatore di monti, non amo le pianure.
Non già l'altezza bensì la china è terribile.
La china, quando lo sguardo precipita nel vuoto
mentre la mano si aggrappa all'alto.
Culmine e abisso, ormai tutto si racchiude in uno.
Il mio miglior coraggio mi viene dal pensiero
che dietro di me non vi sono altre vie.
Ormai conosco la mia sorte, ebbene sono pronto.
Di qui ha principio la mia ultima solitudine.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 29/04/2010 16:21
    ben scritta
  • Anonimo il 29/04/2010 12:39
    Mi piace come è scritta e il suo contenuto!!!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0