username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Che ne so

Ho la memoria piena
Gocciola di codici
con più di dieci numeri
e almeno una maiuscola
- attento, mai uguale! -
ne va della firma digitale
Rovisto in alfabeti esotici
dove sabbie bianche
vorrebbero i miei pedici
Ma io sono impegnato
addomestico gli indici
mi guardo dalle cimici
faccio piedino ai criptici
fregandomene gli alluci
Poi un alito di vento
inatteso tra i fortunali soliti
mi confonde la mente
mi fa perdere l'accesso
Mi chiudo nel cesso
(riparo nel bagno)
per paura dei giudici
che non sanno niente
di me
che ho accettato
un piccolo presente

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • marilena il 04/08/2010 12:59
    è interessante, va pensata ed è quindi di stimolo al mio cervello ingabbiato, bene grazie
  • Marta Niero il 31/05/2010 01:23
    fantastica Nico
    ironia e profondità di pensiero con una spruzzata di fresca leggerezza
    ottima ricetta
    bacio
  • Nicola Saracino il 08/05/2010 18:29
    Rispondo con il titolo... e poi con il testo, rendendomi conto che anche su di me l'effetto dei miei versi è in forse. Un saluto a tutti voi. Nicola.
  • Anonimo il 07/05/2010 14:36
    versi codificati, commenti codificati, abbracci codificati, sospiri e respiri di codici dimenticati nel ripostiglio della verità. Abbiamo letto, apprezzato, capito e valutato, e forse, tu hai riso... dell'effetto dei tuoi versi...
  • laura cuppone il 06/05/2010 12:37
    uno spazio piccolo
    nel presente
    ci illude di poter comprimere quello passato
    forse perchè pensiamo sia pieno
    che non é sempre così
    ... che se poi ci metti le cimici
    ancor meno si capirà
    d'un campo coltivato a minuscole
    una decina
    con una sempre maiuscola
    ma mai
    uguale...

    un bacio per te
    Nico...

    Laura
  • Nicola Saracino il 05/05/2010 09:32
    Digitalizzati passi pure... ma senza cimici spero!
  • Giuseppe ABBAMONTE il 04/05/2010 19:39
    Un'insofferenza verso l'informatica espressa in maniera magistrale e degna d'un vero ruspante.
    Occhio però che anche i cessi stanno diventando computerizzati. E digitalizzati.
    Un abbraccio e grazie
    Giuseppe
  • loretta margherita citarei il 30/04/2010 22:08
    fantastica, quando riappari doni sempre pregevoli versi
  • Anonimo il 30/04/2010 21:15
    Reale e surreale che si confondono nella dinamica di tutti i giorni!
  • Vincenzo Capitanucci il 30/04/2010 18:31
    Mi son chiuso nel cesso... anche quello dei pensieri... e vivo senza tempo un piccolo immenso... magico presente...
    Dal codice da Vinci... lol...
    Magico Nicola... Alfa Beti... esoterici...
  • giusi boccuni il 30/04/2010 09:57
    ... storie di ordinaria follia? o cronaca di quotidiana alienazione? difficile sfuggirne ai nostri tempi... ma quell'alito di vento... mh... da un fremito vitale e scuote i codici... del DNA Sempre intenso, Nicola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0