accedi   |   crea nuovo account

Lo Chiamavo Sogno

Le pagine ingiallite
la polvere tiene compagnia ai ricordi
l'inchiostro accompagna un pensiero diventato un sogno
un sogno diventato vita
una vita diventata vuota
i quadretti troppo stretti
quel modo sfarzoso di scrivere un'emozione
l'emozione di un gioco follemente incoerente
il profumo di parole inodore
il rumore di un brivido troppo lontano da poter risentire
il gioco di due avversari quasi amici
il pianto di una mente vuota
le grida di un'anima insaziabile
il respiro di un sogno di carta
il sospiro... l'ultimo... il nulla...
le pagine ingiallite diventate profane
un sogno infranto
una lacrima pesante
una vita di niente...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Ettorina Gerbelli il 27/08/2010 22:18
    Davvero bella. La polvere tiene compagnia ai ricordi; è esattamente quello che anch'io immagino.
  • FolleSognatrice strana il 02/05/2010 01:04
    grazieee di cuoreee a tutti... era un sognoo... forse lo è ancora... forse perchè lo è sempre stato... c'è che però a volte delude... ti da tanto... e a volte riesce a toglierti la capacità di "sentire"... e fa male... un baciooo a tuttiii
  • loretta margherita citarei il 30/04/2010 21:24
    piaciutissima illusione e disillusione
  • Anonimo il 30/04/2010 19:38
    Già, sarebbe un sogno se ci si credesse realmente. Purtroppo diventa solo un brutto sogno perché si rinuncia a sognare! Poesia bella per immagini e molto significativa.
  • Anonimo il 30/04/2010 19:25
    È triste ma ben scritto traspaiono ricordi di vita vissuta forse delusa comunque bella.
    Complimenti.
  • Anonimo il 30/04/2010 18:54
    Poesia malinconica, ma decisamente bella. I miei complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0