accedi   |   crea nuovo account

E se non ci fosse?

Voi che continuate a sognare nuvole
Persi in sogni cattolici
e raggi di sole
che così tanto si sporcarono di sofferenze

Voi che continuate a sognare nuovi corpi
menti
spiriti

Voi che continuate a sognare vergini
Voi che continuate nella speranza di vedere vostra madre
voi che crederete di star bene
come sotto effetto di polvere bianca

E se ci fosse solo candido e denso buio?
E se la mente continuasse a funzionare?
E se ci fosse quel caotico e sensazionale nulla?
E se non ci fosse?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

24 commenti:

  • Sandrino Aquilani il 05/01/2010 14:30
    Dubbi e certezze, tutte giustificate, non ci saranno mai le prove.
  • Donato Delfin8 il 15/02/2009 15:33
    Caspita ke mi ero perso! Bellissima riflessione! Il 'nulla' da sempre trattato da filosofi e teologi. Concetto compreso in modo profondamente differente nelle varie culture e tradizioni occidentali e orientali.
    Grazie a presto
  • simona mura il 30/11/2007 14:07
    mmm.. dà da pensare questa tua poesia, è come se raccontassi uno scenario in stile Matrix anche se non ci sono macchine.. ho vissuto queste sensazioni e mi son fatta le stesse domande, l'unica risposta che mi son data è che il nulla si combatte riempiendolo di noi, delle nostre azioni e di ci circonda amandoci.
    Simo
  • Diana Moretti il 15/09/2007 19:38
    Condivido a pieno il tuo punto di vista.. e lo hai reso benissimo. Dia
  • Simone Sansotta il 03/09/2007 21:17
    Se fossi musulmano, ebreo, buddista, o quant'altro, mi daresti lo stesso consiglio?
  • Angela Maria Tiberi il 03/09/2007 21:06
    Poetica e sensazionale poesia sulla vita. Nulla si ha con la morte ma la speranza della Resurrezione, grazie al sangue del Cristo ci permette di superare la paura del niente. I Giusti erediteranno la Terra, promessa di Dio. La sua promessa si avvererà come il ciclo della pioggia, vedi e leggi Isaia e Apocalisse. Studia con amore e profondo rispetto la Bibbia, avrai la risposta dei nostri perchè. Con stima, Angela
  • Luana Zampieri il 28/06/2007 08:29
    bella e sentita. Bravo
  • Ivan Iurato il 24/05/2007 11:58
    condivido questo "pessimismo cosmico" ma ho letto cose più delicatamente(o dannatamente) accese da parte tua... troppa retorica, forse?
  • Riccardo Brumana il 04/03/2007 10:43
    la trovo spigolosa e demotivata
  • augusto villa il 21/02/2007 12:33
    ah... non mi fraintendere... neppure io riesco a darmi una spiegazione precisa... Riciao!
  • augusto villa il 21/02/2007 12:32
    ... ed il Nulla chi l'ha creato?... siamo troppo piccoli... e presuntuosi, spesso arroganti ed egocentrici per comprendere il senso della vita... comunque sia... comunque vada... sarà un successo... ahahahah Ciao!
    Con simpatia, Augusto.
  • celeste il 16/02/2007 17:21
    Può essere tutto
  • celeste il 16/02/2007 17:21
    Può essere tutto
  • Notari Silvano il 16/02/2007 11:01
    Un testo che fa riflettere sulla propria esistenza e su quella dell'universo che ci circonda. Non è un critica ma secondo il mio modestissimo parere le ripetute per quanto possibile andrebbero evitate, penso che tolgano scorrevolezza alla lettura.
  • mita non importa il 09/02/2007 09:07
    Ognuno di noi si chiede quale sia il significato della vita... ed immancabilmente si perde in una dimensione in cui regnano solo punti interrogativi... ed i tuoi... e se...
  • ashanti x il 06/02/2007 18:39
    La fede non è un'ancora a cui aggrapparsi per la paura della morte, ma aiuta a vivere e sperare. La speranza è l'unica cosa che ti tiene in vita. Ciò che hai scritto ha però la rabbia della sofferenza che non può lasciare indifferenti.
  • Luigi Lucantoni il 04/02/2007 22:07
    Il nulla c'è eccome e a qualcuno come me non spaventa affatto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0