accedi   |   crea nuovo account

Labirinti in fiore

Sabbie salgono nella gola
dei fossi che le ali
in corvi e angeli
portano via
granelli di te
nel sogno che nero
prende gambe
per camminare
arrampicarsi come granchio
su scogli lisci e umidi

Abbraccio sarà voluttuoso bacio
timido e bianco
come bocca vergine
che chiusa
non piange
nella vergogna
di un amore...
che il bastone farà sentire su schiena
gocce di piogge
che tappano bocche alle foglie
urla dell'autunno
tradito preso e abbandonato
dove la primavera
gira e vaga decapitata

Ridammi il silenzio
che ti avevo donato
in scrigno d'argento
in zanne d'elefante
in avorio intarsiato

Ridammi il buio
che ti avevo dato
in luce d'ombra
afferrata dal mio petto...

Camminerò scalza
cercando di rapire
tra unghie e dita
i profumi che lasciasti
sui sentieri
dei labirinti in fiore.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • francesca cuccia il 08/06/2010 23:08
    Delicata ed unica nel suo sentiero.
  • Free Spirit il 05/05/2010 15:36
    Fuori da quei dedali prenderà gambe il sogno per correre e germogliare nuovamente, sradicandosi dall'autunno.
    E sarà silenzio in frastuono, buio fulgente sui sentieri, ove la bocca tornerà a schiuder primavere in fiore
  • Giorgia Spurio il 01/05/2010 17:32
    grazie
  • Anonimo il 01/05/2010 16:23
    Centrati tutti i tags scelti chiara nella sua complessità apprezzata moltissimo.
  • Giorgia Spurio il 01/05/2010 15:23
    grazie davvero
    loretta
    grazie tanto
  • loretta margherita citarei il 01/05/2010 15:21
    molo bella e ben scritta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0