accedi   |   crea nuovo account

Io vivo

Io sono gioia e tristezza, piacere e dolore, luce e tenebra.
Di ogni attimo nutro il mio spirito e ne faccio eco per i miei avi.
Io gioisco come gli usignoli all'ombra del primo sole,
Celestiale orchestra nell'opera della vita.
Io soffro come l'innocente diretto al patibolo,
In ogni mio passo trovo rifugio tra eterni istanti passati.
Io amo come ama l'amore,
Pronto a morire per seguire il mio cuore.
Di ogni emozione faccio vanto rivolto al futuro,
Da ogni dolore uscirò più saggio,
da ogni gioia uscirò rinnovato.
In un mondo freddo e distaccato,
vedovo di spirito e sentimenti,
Io sono ciò che fu.
Sono colui che vive la vita per emozioni,
drogato delle umane sfumature dello spirito.
Sembrerò esagerato, troppo appassionato,
Come un attore che amplifica teatralmente ogni suo gesto o pensiero,
Rivolto alla più nobile delle platee, rivolto al giudice che è la vita.
Sarò sempre e solo ciò che l'uomo è nato per essere: Spirito, sentimento e passione.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0