accedi   |   crea nuovo account

Il calore che mi dai

Ubriaca d'amore,
trovo rifugio in te,
mia ancora di salvezza,
nel tuo dolce sguardo,
nei tuoi buffi sorrisi,
nelle tue calde mani.
Relego ai confini tutto il resto.
Non c'è posto
per dubbi,
lacrime,
sospiri:
il temporale lascia posto
ad un tiepido tramonto primaverile.

I tuoi occhi sorridenti
si fanno specchio del mio cuore,
le tue parole
un'esortazione alla felicità.
Tocco il cielo con un dito,
stringo il sole con un abbraccio.
Come una rondine che plana in volo,
provo il folle brivido d'ebrezza del vuoto,
pervaso,
come da un alito di vento gelido,
dall'incetezza del domani.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 12/09/2010 19:02
    Gradita solo la parte finale.
  • Nicola Lo Conte il 02/05/2010 13:09
    Inno all'amore... bello vivere queste emozioni...
  • Vincenzo Capitanucci il 02/05/2010 10:53
    Gli occhi sono lo specchio dell'Amore... riflettono e danno sicurezza... a questo volo nell'Abisso...

    Bravissima Francesca... ho scritto qualcosa di simile stanotte... meravigliose emozioni che dà l'Amore vero...
  • Anonimo il 02/05/2010 10:53
    5 stelline per una poesia in cui l'amore è capace di trasformare la tristezza in gioia, gioia tanto palpalpile da potersi quasi toccare.
    Complimenti Francesca
  • loretta margherita citarei il 02/05/2010 10:43
    molto ben scritta bei versi complimenti
  • Anonimo il 02/05/2010 10:40
    Bella, positiva, carica e pregna d'Amore come piace a me!!
    Bellissimi versi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0