username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Quadro

Paesaggi veloci scorrono
dietro i finestrini dell'auto,
Gli stessi che da bambina
avrei voluto ritrarre
con un pennello magico.
Filari composti di viti,
sulle colline e, scomposte,
quà e là, casupole sparse.
Il verde del grano tenero
si alterna a sfumature diverse,
degli alberi, dei cespugli
che cambiano colore.
Vicino chiari, sfumano scuri
lontano,
rincorrendosi in vallate e pianure.
Sembrano bambini che giocano
e ridono dandosi la mano,
poi litigano,
scavalcano i fossi e si separano
e creano distanze, spazi
destinati a non raggiungersi mai.
Scorre un torrente verso valle
e quelle due sponde, come mani
lo contengono, accarezzandolo...
mani uguali, ma destinate a non toccarsi.
Le stagioni mutano d'abito al paesaggio,
alla vita, che si adatta per non morire,
gli sfondi cambiano, come cambiano i quadri,
ma ci sono disegni, che nessuno può modificare.
Guizzano veloci i paesaggi dell'anima,
che vorrei come ieri dipingere e appendere
alle pareti della mia fantasia.
La ragione prende sempre il sopravvento,
buca le immagini, spegnendole e sfuocandole
e ciò che noto oggi, ieri era solo colore.
Li catturo con un flash,
per conservarne solo il colore
di una fantasia,
che firma solo quadri d'autore.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Auro Lezzi il 04/05/2010 13:34
    Più pittura che poesia m, ia dolce.
  • denny red. il 04/05/2010 00:45
    poesia STUPENDA!! UN QUADRO, UN DIPINTO, UN EMOZIONE!

  • loretta margherita citarei il 03/05/2010 17:13
    la fantasia sa dipingere, bei versi
  • Anonimo il 03/05/2010 12:11
    La capacità di essere artista del proprio intimo. Poesia molto bella, complimenti!
  • Giovanni Ibello il 03/05/2010 12:09
    Devo farti i miei complimenti Laura.
  • tania rybak il 03/05/2010 12:02
  • karen tognini il 03/05/2010 11:25
    Brava... un dipinto... emozionante...
    un piacere leggerti...
    karen
  • Isaia Kwick il 03/05/2010 11:18
    Ridesta immagini di quando ero bambino, quando mio padre mi portava ogni domenica a mangiare al ristorante, la bistecca alla fiorentina. Poesia che aizza i ricordi d'infanzia.
  • Simone Scienza il 03/05/2010 10:29
    le pareti della tua fantasia ora son parte
    di questa stupenda galleria
    che sa di poesia
    parola mia
    ... e non solo
  • Salvatore Ferranti il 03/05/2010 10:16
    il tuo è uno splendido quadro... amo immergermi nelle tue poesie...
    mi rilassa e mi fa anche riflettere...
    un milione di applausi!
  • Vincenzo Capitanucci il 03/05/2010 10:11
    Guizzano veloci i paesaggi dell'anima... nelle mani... di Un grande Autore...

    Bravissima Laura...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0