username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mente di chi vaga

Una costa purpurea con occhi di cielo
vista da sprazzi di un mondo lontano.
Pini smeraldo e piume di picchio
viste da chi davver si commuove.
Abramosia che ti chiama a se stessa,
non sà che la mente già vaga smeniosa,
in cerca di nuovi e bizzarri orizzonti.
Pare dormiente e molto distante,
ma è sol diligente a ciò che non è

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0