username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nella rete

La ruga profonda solcava il viso,
pelle arsa, bruciata dal sole,
dalle maree della vita.
Pescatore sulla spiaggia,
pulivi la rete dai tesori del mare,
dal bottino, frutto di battaglie, sacrifici,
magre conquiste.
Fra venti salati, notti insonni di tempesta,
calme di noia piatta e solitudine.
Acre odore di salsedine, distillato di sudore,
di paura, di rabbia.
Là sul mare che come la vita dà,
per poi riprendersi, sirena ammaliatrice,
a sognare approdi, stanche battigie,
donne forti in scialli, profumo di bianche lenzuola,
dove riposare la pelle stanca.
Testa abbassata, sorriso amaro di ricordi e speranze.
Le mani abili, forti, ruvide e screpolate,
ripulivano e ricucivano la rete,
tela del ragno, agguato, per le creature marine.
Poveri resti impigliati, gusci vuoti,
pesci ribelli, granchi curiosi.
Le osservavo dibattersi, avrei voluto
restituirle al mare, come quell'astice
giù, nella pescheria...
Oggi la rete è diventata elettronica,
basta un tasto del pc
e siamo tutti catturati lì.
Eppure ogni rete ha un risvolto,
basta saperlo guardare...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • denny red. il 04/05/2010 19:44
    .. arriveranno dal cielo... frecce di seta.. si poseranno sulle onde del mare.. infinita.. è la rete.. nei profondi abissi.. del mare. Molto bella!! pc rete mare, descrizione da 5 STELLE!!!
  • Anonimo il 04/05/2010 12:15
    Anche tu, come alcuni altri autori, scrivete poesie molto lunghe, diversamente da me, che sono piuttosto minimalista. Ma non posso fare altro che stimarti, come artista e come persona, per il grande sentimento del quale sono intrisi i tuoi versi.
  • Simone Scienza il 04/05/2010 09:33
    E come quei pesci ci dibattiamo nella rete delle emozioni... noi, pesci e pescatori dell'anima
  • Paola B. R. il 04/05/2010 09:32
    Catturati dalla rete come pesci...
    almeno noi abbiamo la facoltà di spengere!!!!

    Con i tuoi "affreschi" catturi l'attenzione, difficile da distogliere!!!!
  • anna rita pincopallo il 04/05/2010 09:29
    brava Laura, bella descrizione sembra viverla, giusto il parallelismo della rete del pc che ci tiene tutti incollati 5 stelle
  • Salvatore Ferranti il 04/05/2010 09:04
    meravigliosa poesia. le tue opere sono degli affreschi, in cui mi piace entrare...
    grande, grande...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0