accedi   |   crea nuovo account

in-ver(n)o

Batte la pioggia, rovina
sul muro percosso
nella propria parte
di mammella sgonfia
allo sfinimento
di tanta pelle sulle costole.

Mi volano sassi negli occhi,
il cielo sbianca fagotti di cuore
a colpi d'inverno:

il tuo nome cresce
nella crepa del sepolcro,
è fermaglio ai capelli bianchi

che morde bionde ciocche d(')istanti.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2011 19:11
    Birichina
  • lidia filippi il 29/10/2010 17:48
    "Morde bionde ciocche di istanti" Molto bella la trasposizione metaforica di stati d'animo, lascia un'emozione forte
    Complimenti
  • Anonimo il 22/05/2009 18:46
    molto simpatica
  • do ca il 13/05/2009 10:32
    è straordinaria la visione che suscita, ovviamente la mia.
    Bellissimi versi, scorrono veloci...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0