PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tralicci

In ambiente precario ballerine del tempo
oscillano indelicate.
Spezzo rozze catene,
di fotogrammi imbratto muri di prigionia,
e mi sento più libero tra nuove pareti ossigenate,
più vivo nel diaframma destinato,
gaio tra birilli di cartapesta.

Ho inspirato brina e ridato elettricità
al traliccio severo dell'orizzonte,
fin su, attico dell'invisibile.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • terry Deleo il 25/07/2010 22:37
    Versi enigmatici, ma nel complesso molto originale.
    Lettura apprezzata.
    terry
  • Anonimo il 04/05/2010 19:04
    Bisogna essere bravi e attenti a noi stessi per riuscire a dare ancora elettricità al tralicio severo...
    ma penso tu sia in grado sia di arrivare fin lassù, sia di lasciar aperta la porta al sogno.
    Molto bella Franco
    meno male che sai ragliare...
    mi piace questo raglio che arriva
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0