accedi   |   crea nuovo account

Zampillo

Nuvole in sala travaglio
gridano dolore.
Falciano a terra
immagini elettriche.
Fronde impaurite
stringono germogli.
Penso all'alveare mio
accigliato nel diniego.
:
fuggono immagini
del meriggio scapigliato
ch'io ascolto indomito.
Era un tempo di
more mirtilli,
fiorivano gramigne,
in rosse labbra
coloravano i varchi;

burchiello scivola nel delta,
risacche d'amore mulinelli
di passione dipingono la prora.
La poppa attende come nuvole
di lassù, che scocchi scintilla, e..
pastello rosa inarcò meraviglia
tra pianto e ossigeno puro,
uno zampillo diventato diamante.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/07/2016 07:30
    Veramente molto piaciuta questa tua bellissima.

2 commenti:

  • Anonimo il 04/05/2010 19:48
    "fuggono immagini... del meriggio scapigliato... ch'io ascolto indomito..."
    Davvero bella. Bravo Franco 5 stelle
  • loretta margherita citarei il 04/05/2010 19:27
    ottima ed originale

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0