PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mente rapita

Diciott'anni, vive in istituto.
Elvira non conosce Elvira,
ma nei suoi versi
parla di lei.
Scrive in Inglese,
ma non conosce l' Inglese,
porta con sè cinquecento poesie,
su di un foglio bianco
mai sfiorato da una penna.
Elvira non può star da sola,
Elvira non dorme da sola,
non sogna da sola,
non scrive da sola.
Folle, folle,
folle contro la ragione.
Eppure Elvira pazza
non l' è stata mai.
Elvira non era pazza,
Elvira non era folle,
Elvira non era Elvira,
Elvira adesso
è pazza.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/05/2013 12:56
    veramente un bellissimo testo di arte contemporanea

1 commenti:

  • Anonimo il 04/05/2010 23:55
    5 stelle ed i miei sinceri complimenti per la maestria poetica con cui hai affrontato questo tema.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0