username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La caramella

In spazio di chiesa
t'incontro ancora
figlia non mia,
bimba incantata,
d'innocenza inondata.
Mi sorridi e, complice di gioia,
infili, nella borsa di mia vita,
la tua caramella colorata.
Io cauta la scartoccio
e m'inonda
profumo noto
di mia infanzia
e già, treccine sciolte,
ansante corro
nel mio prato sconfinato.
Mi raggiungono ora
paterne braccia
calde d'amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • laura marchetti il 05/05/2010 10:49
    scartare una caramella come un ricordo, magia dell'infanzia o della nostra nostalgia che torna spesso ad esser bambina... molto bella
  • Salvatore Ferranti il 05/05/2010 10:27
    meravigliosa opera poetica... sono rimasto incantato
  • Vincenzo Capitanucci il 05/05/2010 09:04
    Tenerissima Rosarita... una dolce caramella d'Anima...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0