PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piangere da sola

Dal vuoto di uno sguardo
scivolano vecchie ferite
con un dito sposto
ricordi distratti.

Assorbita
dall'amore astratto
assorta
guardo un ritratto.

Con un velo di bugie
asciugo dolori passeggeri
e guardo macchie di gocce
per non dimenticare un momento.

Getto a terra
ogni finto sorriso
fatto da pugnali
rimasti nella schiena.

Qualcosa mi dice
che nell'aria
non c'è più umidità
ma senso di libertà.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Sergio Fravolini il 12/05/2010 08:42
    "Getto a terra ogni finto sorriso" ... forse è proprio questo il senso.

    Sergio
  • Anonimo il 09/05/2010 23:06
    molto bello quel senso di libertà che strappa ai pensieri la nuova vita. ciao Salva.
  • rosanna erre il 07/05/2010 13:27
    Molto bella e profonda, mi piace molto il modo in cui usi le parole in questa poesia ed anche le immagini e le emozioni che trasmetti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0