username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Perdonarti, perchè?

Ti detesto,
odio la tua sfacciataggine,
quel tuo viso sfrontato,
quel tuo guardarmi
come nulla fosse successo,
quando,
più per educazione
che altro,
ti apro la porta di casa
e spavaldo,
ti siedi al mio tavolo
a prendere
il caffè.
Sono stata chiara,
te l'ho detto
che più non sei
al cuore mio, gradito,
ma tu, senza imbarazzo,
mi fai gli occhi languidi,
accenni ai tempi passati,
ma cosa vuoi ancora da me?
Non mi commuove
la tua espressione
di cane bastonato,
il tuo fingere
d'esser un uomo triste,
che nemmeno più
l'aspetto cura,
mi vuoi far credere
d'esser penitente?
Cosa pretendi da me ora?
Che io sia dimentica
del male che mi hai fatto,
del mio cuore
spolpato fino
all'osso,
di quelle ore
di pianto,
consumata nel dolore,
quando, di punto in bianco,
sei sparito,
con l'altra fuggito?
Ora mi vieni a dire
che sei un fallito,
che hai capito,
quanto bello
era, il vivere con me.
Ma caro mio, non mi sono
mangiata il cervello,
mi sei totalmente
indifferente,
bello dirti
che di te non me ne
frega più niente.
Cuore crudele,
or tu mi dici?
Taci,
sfrontato!
Vattene,
raccogli ciò
che hai seminato...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

25 commenti:

  • ignazio de michele il 08/05/2010 19:17
    eeh, se ciò fosse vero, sarebbe grande il disonore per l'uomo...
  • Donato Delfin8 il 08/05/2010 01:05
    Ah bè Lò sei peggio di Crudelia zi zi
    Ma come un lupetto che ti viene vicino per una carezzina e via... e tu pussa via!?! ?!
    pensi che sia in mala fede...(forse per un momento l'ha tolta dal dito? ) come se non avesse perso alcun vizio...
    sei sempre la solita ingrata ah bè zi zi... ti stava dedicando un po' di tempo
    come dire tappava il buco del tempo libero no?
    Ottima Lò .. però come sei volgare "sfrontato"
  • cesare righi il 07/05/2010 21:58
    Stupido fu allora, ancor più stupido ora e patetico. Mi par quasi di vederlo... soffocato dalla tua indifferenza, forse quel che lo ferisce di più è non leggere la rabbia nei tuoi occhi.
    Bella Lo
  • Anonimo il 07/05/2010 16:27
    ... Mi ricorda molto la mia "Le urla del libero cuore" e rivivo quei momenti.
    Condivido tutto ciò che dici... ed io come te, no... non perdonerei, non potrei.
    Un bacio Loretta,
    bellissima poesia e ben scritta, con affetto.
    B. Roses.
  • Anonimo il 07/05/2010 16:20
    Ma sì, amica mia, hai dato la giusta mercede a uno dei tanti stronzi che credono di poter disporre sempre degli altri a proprio uso e consumo!
  • tania rybak il 07/05/2010 15:24
    poesia molto sofferta, profonda e dolorosa, ma tu sai come la penso, il perdono è la migliore soluzione, anche perché a te non ti si può lasciare, solo perdere, ecco perché i pentiti tornano e chiedono misericordia, ma essere umano debole, sbaglia, tutti sbagliamo e almeno uno volta nella vita abbiamo ferito qualcuno, con i fatti o con le parole, perdona e sarai perdonata sempre, tvb Lor, sai perché ti dico questo, il perdono è possibile anche nei casi peggiori, ciò non significa che devi di nuovo vivere con lui, se non hai voglia, ma torni serena e felice, senza rancore, lo benedici per la vita felice e sarai benedetta di nuovo, meriti un mondo di felicità, non meriti tanta sofferenza, liberati, che Dio ti dia la forza, baci
  • Solo Aivlis il 07/05/2010 14:25
    Vasco avrebbe detto: Standing ovation... standing ovation for te!!!!
  • Don Pompeo Mongiello il 07/05/2010 14:03
    Una poesia più che apprezzata e che lascia il lettore un po' dispiaciuto, ma riflessivo, un po' come dire messo in guardia da non trattare o esser trattato allo stesso modo. Bravissima!
  • Auro Lezzi il 07/05/2010 12:31
    Loretta ma tutte a te.. Hai tutta la mia SOLIDATRIETà...
  • Anonimo il 07/05/2010 12:30
    Mamma Loretta quanta rabbia mista a rancore.
    Bella ma è una piaga nell'anima.
  • clem ros il 07/05/2010 12:12
    dolce e potente nello stesso tempo, lo so che non deve perdonare. -Ma sbagliare è umano
  • Vincenzo Capitanucci il 07/05/2010 12:04
    Dal grande dolore sofferto... all'indifferenza...

    Bravissima L'or..
  • franco buldrini il 07/05/2010 11:18
    le situazioni a volte sono crudeli. La via d'uscita è sempre drastica ma va presa senza rimpianti se no è dura... . Bella la poesia
  • francesca cuccia il 07/05/2010 11:09
    Bravissima cosi si fa con chi non rispetta e tradisce...
    Molto bella.
  • karen tognini il 07/05/2010 10:53
    Molto bella...
    daccordo... con te!
  • Simone Scienza il 07/05/2010 10:14
    Bravissima Lor, se fino a ieri hanno banchettato col tuo cuore, ora non possonp pretendere che tu continui a pagare il pasto
  • Salvatore Ferranti il 07/05/2010 09:02
    poesia molto tenera e molto bella...
  • Tiziana La delfina il 07/05/2010 08:33
    piaciuta, bella poesia, concordo pienamente con te, ciao
  • Anonimo il 07/05/2010 08:25
    Giustissima presa di posizione e bellissima poesia...
    grazie Lor!!!

  • carmela marrazzo il 07/05/2010 08:11
    E quando ce vo' ce vo'! Bravissima!
  • Anonimo il 07/05/2010 07:26
    Uno sfogo durissimo e sincero. Ti invidio perché io al tuo posto mi sarei lasciato incantare di nuovo (come é successo).
  • Anonimo il 07/05/2010 07:25
    Cara Loretta.. succede anche questo, è capitato anche a me.. e chissà a quante altre, ma ognuno raccoglie ciò che ha seminato.. Brava lor, poesia sentitissima.
  • Cinzia Gargiulo il 07/05/2010 07:22
    Brava! In certi casi mai tornare indietro.
    Versi molto intensi...
  • Anonimo il 07/05/2010 07:20
    Non avresti potuto scrivere meglio, chi male fa male si aspetti, chi di spada ferisce di spada perisce e le parole sanno lasciare ferite profonde.
    Molto bella cara Loretta.
  • luciano tagliapietra il 07/05/2010 06:49
    Brava, così si fa, chi semina guai raccoglie tempesta, lui non ci ha pensato due volte a lasciarti quando gli faceva comodo l'altra e allora vada a consolarsi altrove uno come lui lo trovi sempre a tutte le ore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0