accedi   |   crea nuovo account

A mia madre

Quante volte sei venuta
a cercare di capirmi
a scoprire io chi ero.
Tante volte ti ho cacciata
per paura di sfogarmi
e poi solo quant'ho pianto.
Io ti amo madre mia
per la forza che tu hai
che racchiudi dentro te.
Sei colei che nel mio petto
fa pompare questo cuore.
Sei colei che dal suo petto
mi ha donato la sua vita.
Sono questo madre mia
frutto dei tuoi insegnamenti
dei ceffoni delle urla.
Sono questo e tu mi vedi
non più cucciolo ma uomo
Sono questo e sii tu fiera
del lavoro che hai compiuto.
Io ti amo madre mia
tu la prima donna mia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • michela salzillo il 30/03/2011 22:26
    Mi hai convolto in una bellissima emozione.
    Bellissima!
  • rosaria esposito il 25/03/2011 19:17
    sono mamma e mi hai colpito. bella piena di pathos.
  • mariella mulas il 23/03/2011 15:03
    Quando parole nascono d'amore è perché si è capito nel primo volto femminile di una madre! Bellissima!
  • Giacomo Scimonelli il 18/02/2011 00:43
    sono colpito da questi versi...è bellissima la tua opera
  • Anonimo il 17/02/2011 11:36
    Una bella lirica, una splendida dedica per la persona che ci ama oltre ogni limite e misura. Complimenti
  • Anonimo il 07/05/2010 19:15
    Commovente.
    Bravo Giampiero
  • loretta margherita citarei il 07/05/2010 17:13
    splendida
  • Francesca La Torre il 07/05/2010 17:05
    Bellissima, sono una madre anche io e mi sono commossa, ogni figlio dovrebbe leggere questa poesia!
  • laura marchetti il 07/05/2010 15:01
    BELLISSIMA DEDICA... DA CONSERVARE E FAR LEGGERE AI PROPRI FIGLI, GRAZIE!!!
  • Anonimo il 07/05/2010 14:30
    Bella. Mi hai commosso e mi hai fatto ricordare di mia madre quando era in vita. bravo, meriti 5 stelle.
  • Anonimo il 07/05/2010 13:58
    Credo che il punto d'arrivo dell'essere figlio, è ammettere nell'intimo sia le proprie origini fisiche che della forza nutriente. E una volta dichiarato il legame che unisce, allungare di giorno in giorno il cordone per essere sempre più uomo... immagino che una dedica simile poche madri l'hanno ricevuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0