accedi   |   crea nuovo account

Dove sei?

Nella camera in solitudine
scivolano i ricordi
una corda tesa che racconta.

Tutto è ombra
nella nuova alba
e una lacrima cade lenta sulla carta.

Strappati dieciannove anni
che hanno attraversato il corpo
e la mente nel luogo che si pensa.

L'unica strada è sapere dove sei una sorgente
nelle mani ma gocce di fantasia
chiuse dentro ad un'ombra buia che non c'è.

Un infelice percorso a cui non c'è rimedio
e il corpo trema tra le mani che stringono la testa mentre il dolore continua insistente.

Immagini forti nella mente
con violenza ornano le mille voci che sbattono
nel cervello.

E pensa
fiori sul pavimento
in bianco e nero aggrappati all'ultimo ricordo.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Cristiana Oliva il 08/05/2010 14:56
    Dolore e tristi ricordi che fanno male.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0