accedi   |   crea nuovo account

Morte

perdersi
e sognare un ritorno
a quel mondo proibito
che trasforma in emozione
ogni attimo e ogni pensiero
sul palmo di un dito
Rinnegare
quegli attimi perduti
attraversando i corridoi del tempo
avanti indietro senza mai uscirne
temendo d'accecare l'udito
Parlare
soltanto con se
inibire ogni impulso istantaneo di vita
rendere il pensiero una tremolante successione di suoni
regolati perfettamente dal timore caotico

morire di speranze e bisbigli di luce
sognati, vissuti e saltati
Sensuali emozioni azzurre
bruciate dal tempo
asportate dal mondo.
ed un muro pesante
che divide l'eterno riciclo di vite
aldilà della porta
che chiunque prima o poi riesce ad aprire

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 09/05/2010 05:26
    "rendere il pensiero una tremolante successione di suoni"
    "un muro pesante che divide l'eterno riciclo di vite"

    Versi bellissimi. Complimenti
  • Aedo il 09/05/2010 00:00
    Un viaggio nel mondo interiore con tutte le sue sfaccettature. Bravo!
    Ignazio
  • loretta margherita citarei il 08/05/2010 22:01
    bellissimi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0