PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come un serpente a sonagli

Provo solo rimorsi
solo sensi di colpa
solo piccoli e grandi errori
pensando alla vita trascorsa

Forse per questi continui sbagli
striscio come un serpente a sonagli
sono ignorato dalla gente
che si allontana velocemente
da me

È per le innumerevoli stupidaggini
che io terrorizzo gli animi
si inventano qualunque scusa
per darsi alla fuga
e andare via,
lontano
da me

Purtroppo è così che passo le giornate
faccio veramente troppe stronzate
col tempo forse ne avrò sempre meno di amici
ma è l'unico modo per trascorrere le ore felici

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • denny red. il 12/05/2010 14:54
    come un serpente a sonagli.. non credo.. che tu fai stronzate.. saresti già morto.. nei tuoi silenzi.
  • Anonimo il 09/05/2010 21:26
    Si, si, ma un pochino smetti di far stronzate così mantieni amici e divertimento!!
    Ciao Vasily, ben tornato con questi bellissimi versi...

  • loretta margherita citarei il 09/05/2010 20:58
    ben tornato con questi bei versi, ma dai non te la prendere, un consiglio, pochi amici ma buoni.
  • Nicola Lo Conte il 09/05/2010 20:28
    Riconoscere i propri errori è segno di grande coraggio...
    Non resterai solo...
  • Anonimo il 09/05/2010 19:27
    Per l'età che hai, sei molto interessante. Bravo Vasily 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0