accedi   |   crea nuovo account

Mare di donna

Mi scopro nuda
nello sgretolarsi di quell'onda
che scivola sul mio ventre
affonda tra le rose.

È un dolce oblio
che cela il dolore
nelle sue mani di fiaba e di carne

è acqua che culla il mio sorriso
insoddisfatto
sfuggente

che si placa in un amore oscuro
come il vento
su ciglia spettinate.

È mare di donna
nelle curve dei miei occhi
e mi fa l'amore
saggio
a sfiorire in un lontano divenire.

Questo mare d'inverno.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • daniela sanna il 12/02/2007 15:12
    leggendola provo una piacevole sensazione come se l'onda mi penetrasse fino a raggiungere l'anima.
  • Elena il 10/02/2007 21:39
    Una sensualità salata... l"onda avvolge l"inizio delle strofe e si rompe prima d"incontrar lo scoglio con un... Frasch!
  • Valerio Palma il 10/02/2007 19:59
    Stile "intenso"... Bella poesia,
    Vale
  • Anonimo il 10/02/2007 11:07
    Bella! un mare femminile stupendo. Leggi la mia Se che poi ho rintitolato Onda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0