PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

nel silenzio

Com’è brutto
Sgradevole
Il suono
Rumore
Della mia voce
Stona, strilla, gratta
Infastidisce, disturba
Zitta sto meglio
Odio parlare
Spesso devo
Ma non lo vorrei
Potrei star muta
Per ore
Come i pazzi
Senza sforzo
Fatica alcuna
Silenzio assoluto
Ricerca d’incantesimi
O comunicazione primitiva
Come i bimbi
Che piangono quando soffrono
Che ridono quando son gioiosi
Che ti afferran la mano
Per chieder attenzione
Che mostran la lingua
Per dirti cattivo
Come i gatti
Che fan le fusa
Per mostrar felicità
Come due vecchi sposi
Che si addormentano senza dire
Buona notte amore
Ma toccandosi una mano
Toccandosi la testa
Toccandosi i piedi
E con quel gesto si dicon
Tranquillo son vivo
Buona notte
Buona notte amore
Anime si cercan
Se bocca tace
E mille conversazioni
Son più vuote
Di qualsiasi dialogo muto.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 12/09/2010 19:05
    Bellissima, ottima poesia. Complimenti.
  • augusto villa il 02/12/2009 14:27
    Molto, molto bella... Scorrevole... e carica di musicalità... Bravissima!
  • luigi deluca il 09/03/2008 14:31
    quanta dolcezza in questo tuo "silenzio" , quanta passione!
    gigi
  • Ivan Benassi il 23/08/2007 17:07
    Hai ragione il cognome non importa. Molto bella.
  • sara rota il 20/06/2007 08:07
    Penso che il silenzio non debba mai essere imposto, se pensi che la tua voce dia fastidio a chi l'ascolta urla più forte... Anche la loro può dar fastidio e magari non lo sanno... Ti consiglio di parlare più che puoi, perchè dietro al silenzio non c'è mai gioia e si rischia a volte di essere fraintesi...
  • miryam maniero il 24/05/2007 23:13
    bello questo scritto, profondo e ben ritmato nella sua lettura... e poi quantè vero e bello quel che scrivi, perchè molte volte un silenzio vale più di cento parole...(e per prima lo dico a me stessa..
    a rileggerci.
    un caro saluto
  • Carlo Diana il 13/02/2007 11:45
    appassionato recupero del linguaggio corporeo e ribellione verso una comunicazione che sempre più se ne allontana.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0