PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Zero

Silenzio, adesso capisco
il vuoto mi aggredisce
Silenzio, nient'altro
infinito e nulla si fondono

Silenzio, nero
la perfezione è raggiunta
Silenzio, cupo
a qual prezzo?

Silenzio, struggente
due bambini camminano per mano
Silenzio, premuroso
uno bianco l'altro scuro

Silenzio, durevole
corrono senza lasciarsi le mani
Silenzio, compassionevole
li inseguono...

Silenzio, malinconico
urla strazianti, lo hanno preso
Silenzio, assoluto
il bian bimbo guarda la negra donna pianger.

SILENZIO

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Aedo il 12/05/2010 23:38
    Una poesia profonda la tua, che tocca temi importanti, emozionando a fondo. Tutti noi siamo zero nel momento in cui non ci rispettiamo e lasciamo nell'angolo chi soffre, per colpa della discriminazione voluta e ingiusta. Se posso darti un suggerimento, correggi alcuni errori di digitazione riscontrabili nelle parole del verso finale: "bianco" e "pianger". Bravissimo!!!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0