accedi   |   crea nuovo account

Con la semplicità d'un bambino

La voce metallica
dell'ascensore parlò,
e un'emozione sorprese
il bambino che non udì.
Poi, al microfono posto al di sopra
della pulsantiera chiese:
Puoi ripetere? Ma l'ascensore
non ripeté e salì al quinto piano.
Dopo i tornelli un mondo nuovo
si spalancò a quegli occhietti,
e per pochi attimi la tecnologia,
si vestì di candore e fantasia.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Dolce Sorriso il 13/05/2010 16:33
    dolcissimo e romantico...
    non ti smentisci mai
  • alice costa il 12/05/2010 18:02
    bella questa tecnologia che si veste di candore e fantasia!!!!!
    ... dovrebbe durare all'infinito e non pochi attimi!!!!!
    un applauso
  • laura marchetti il 12/05/2010 16:55
    a volte è bello tornare bambini per guardare il mondo con occhi nuovi... molto bella!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0