PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

No, tu non potevi nasconderti o sfuggirmi

No, tu non potevi nasconderti o sfuggirmi
sarei disceso tra le visceri delle montagne
rovistato tra il fogliame delle selve abbandonate,
affondato lo sguardo in ogni anfratto,
immerso negli abissi, circumnavigato l'universo
scrutato tra i colori dell'arcobaleno
o dell'alba, non potevi nasconderti
per averti ti avrei rintracciata e scovata
ovunque tu ti fossi appartata o isolata.
Come e quante volte il cuore mi suggerì
dove cercarti: dovevi essere da qualche parte!
Amore in cerca di te
quante volte mi ispirò come proseguire
se smarrito più non sapevo dove andare.
Semplice e facile non fu raggiungerti
eppure mai mi abbandonò la speranza
poi ti rubai alle stelle quando finalmente
nel cielo schietta luminanza ti scorsi.
Or diletta guidi nutri e involi
questa mia vita da poco conto
ancor non rassegnata al nulla
in cui calerà un giorno;
l'anima mia pervadi
come un vento tiepido
che si alzi al tramonto
quando il sole scompare dietro l'orizzonte
nell'ultimo giorno d'autunno
che precede e annuncia sinibbio.
Insieme or viaggiano i nostri destini
in un abbraccio, avvinti restiamo per l'eterno
abbagliati dal brillio dei tuoi sorrisi.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0