accedi   |   crea nuovo account

Rosa rossa, passione ed ardore

Per il bell'Adone,
fra Venere e Persefone,
regina l'una dell'Eros,
l'altra dell'Inferi signora,
sorse aspra competizione,
per aver con lui
ore d'amore e di passione.
Entrambe follemente
innamorate,
scesero ad un compromesso,
per mesi sei
Adone visse con Venere
dolce amplesso,
per gli altri mesi sei
a Persefone
egli fu concesso.
Ma non v'è amore
senza gelosia,
Venere che lo amava
alla follia,
schiava di cotanta
bramosia,
non volle cedere
Adone alla rivale.
Privata dell'amore,
Persefone, ad Ares
dio della guerra,
della consorte
svelò il tradimento.
Fu la vendetta, atroce,
il dio guerriero
ordinò al cinghiale
d'uccider, della moglie
l'amante.
Accorse al bosco
Vener trepidante,
afflitta da spasimo
lacerante,
il corpo esanime
del suo amore,
strinse al petto.
La terra,
mossa a compassione,
al divino dolore,
portò sommo rispetto,
facendo sbocciare
col sangue del giovinetto,
un cespuglio
di rosse scarlatte,
rosse come la passione
che lega i cuori
in amor e devozione.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Giulia Aurora il 14/01/2014 00:51
    Molte metafore in un racconto epico molto bella

5 commenti:

  • ignazio de michele il 13/05/2010 09:39
    semplicemente spettacolare, ma dove le vai a scovare? brava
  • Dolce Sorriso il 12/05/2010 21:45
    rosa rossa pegno d'amore...
    piaciutissima questa poesia
    smack
  • - Giama - il 12/05/2010 19:21
    coinvolgente!


    Gia
  • tania rybak il 12/05/2010 18:35
    ogni rosa ha le spine, la passione travolgnte bruccia e a volte distrugge
  • laura marchetti il 12/05/2010 17:09
    stupenda... la rosa rossa sangue di passione...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0